top of page

Marina Abramović

Serbia, 1946


 

| ​Blue-Chip Representation | Top 10 Serbia | Top 100 Global


Marina Abramovic nasce in Serbia nel 1946. Sin dall'inizio della sua carriera a Belgrado, nei primi anni Settanta, l’artista è stata una pioniera della performance art, creando alcune delle prime opere più importanti di questa forma. Esplorando i suoi limiti fisici e mentali, ha sopportato il dolore, la stanchezza e il pericolo nella sua ricerca di trasformazione emotiva e spirituale.

Successivamente ha accentuato l’aspetto simbolico, la dimensione teatrale delle azioni, andando oltre il bisogno di affermazione del corpo soprattutto femminile proprio agli anni della contestazione, per orientarsi verso una ricerca di significati universali. In questo senso, già la performance con la quale nel 1997 vinceva il Leone d’Oro alla Biennale di Venezia, Balkan Baroque, in cui puliva dal sangue e dalla carne un gigantesco cumulo di ossa per quattro giorni consecutivi, metteva l’artista non solo al centro della sofferenza della sua terra, i Balcani in quegli anni devastati dalla guerra, ma al centro di tutte le guerre, e di tutte le sofferenze del mondo.



CONTATTI






Post correlati

Mostra tutti

AES+F

Kommentare


bottom of page